Varsavia 19-22 settembre 2021

LA NOSTRA MISSIONE COMUNE DI

SALVAGUARDIA
DEI FIGLI DI DIO

CONFERENZA DELLA CHIESA IN EUROPA CENTRO-ORIENTALE

Rev. Josip Bošnjaković

Rev. Josip Bošnjaković


Sacerdote presso l’Arcidiocesi di Đakovo-Osijek, psicologo e psicoterapeuta, assistente presso la facoltà teologica cattolica di Đakovo e l’università cattolica di Croazia a Zagabria. Bošnjaković si occupa di abusi sessuali da 15 anni. Ha pubblicato diversi articoli a carattere scientifico in croato su argomenti come Dare voce ai minori che hanno subito abusi sessuali “dentro la Chiesa” (2012), Il potere della spiritualità delle vittime di abusi sessuali. Avanti voi che siete abusati perché il regno dei cieli appartiene a voi (2020), Una riflessione ed eco della protezione e del futuro più sicuro del bambino alla luce delle dichiarazioni di Panama e di Roma (2021). Bošnjaković ha partecipato a diverse conferenze internazionali aventi per tema gli abusi sessuali in qualità di relatore (Lubiana, 2020; Krk-Malinska, 2019; Zagabria, 2019; Lussemburgo-Trier, 2015) o come partecipante (Vienna, 2019; Roma, 2017; Roma, 2010). Insieme a Marina Šijaković, ha tenuto diverse conferenze e workshop per sacerdoti e teologi in Croazia e Bosnia-Erzegovina sul tema degli abusi sessuali. Come psicoterapeuta, Bošnjaković lavora con le vittime/sopravvissuti e gli autori di abusi. Bošnjaković ha partecipato a diversi programmi radiofonici e programmi televisivi soffermandosi sull’importanza della prevenzione degli abusi. Coordinatore della seconda conferenza internazionale Formazione e potere della formazione in quanto servizio (Zagabria, 2019). Collaboratore di ricerca e supervisore del Centro per la promozione del benessere delle persone vulnerabili presso l’università cattolica croata di Zagabria. Bošnjaković è membro della Commissione per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili presso la Conferenza episcopale cattolica e responsabile dell’Ufficio metropolitano della Provincia ecclesiastica di Đakovo-Osijek per la protezione dei minori e delle persone vulnerabili.